home contatti artisti news agenda links


Britten Sinfonia

[english]


Joanna MacGregor



Britten Sinfonia & Dhafer Youssef



Nitin Sawhney @V2



Moondog


Britten Sinfonia will thrill anybody who wants to see orchestral life renewed, refreshed and made newly relevant for the 21st century. The Times

La Britten Sinfonia, fondata nel 1992, è un ’ensemble che ha sede a Cambridge e collabora con artisti della scena musicale internazionale come Angela Hewitt, Evelyn Glennie, Ian Bostridge, Tasmin Little, Nitin Sawhney, e attivamente con James MacMillan e Joanna MacGregor.
L’orchestra ha partecipato ad importanti festivals del Regno Unito,come BBC Proms e presso festivals e associazioni musicali internazionali. E’ spesso ospite di programmi radiofonici dellaBBC Radio 3 e di Classic FM. Tra gli obiettivi dell’orchestra, c’è quello importante di estendere il repertorio musicale tradizionale, proprio, dell’orchestra, introducendo nel corso degli anni una serie dedicata a Frank Zappa, musiche di Gil Evans e di Miles Davis, una tournee con Django Bates, un omaggio alla musica di John Zorn, al mondo di Joanna MacGregor, con "Art of Fugue", un progetto che mette insieme Moondog e Bach, una tour nee con Nitin Sawhney , "The Classroom", una vera produzione di suoni e visioni che ha ricevuto ottimi consensi dal pubblico e dalla critica. Non mancano i progetti legati alla coreografie della compagnia di danza di Henri Oguike Dance Company.

La Britten Sinfonia ha eseguito in prima mondiale opere di 60 compositori, da David Matthews a Sir Peter Maxell Davies, Django Bates, Aaron Jay Kernis, Simon Holt, Nitin Sawhney, Sally Beamish, Ray Davies dei Kinks e John Woolrich.
Le stagioni 2008-17 hanno visto la Britten Sinfonia impegnata nella prima mondiale di un concerto per pianoforte e orchestra, eseguito e diretto da Pierre-Laurent Armand . Il debutto al Lincoln Center di New York; inoltre una serie di concerti di Britten con il tenore Mark Padmore, l'unico interprete che oggi può degnamente dividere le scene con Ian Bostridge, per quanto riguarda il repertorio di Britten e Handel; ancora esecuzioni dirette da Stephen Layton, Christopher Hogwood e James MacMillan. Con il programma Bach meets Moondog diretto dalla pianista Joanna MacGregor, la Britten Sinfonia ha debuttato all'Accademia S.Cecilia, presso l'Auditorium Parco della Musica di Roma, con la partecipazione di Andy Sheppard, Seb Rochford e Kuljit Bhamra. 

La discografia della Britten Sinfonia vanta diverse acclamate incisioni, come Out Hunting Fathers di Britten, con Ian Bostridge, e il vincitore del Gramophone Award Strass Horn Concerti, con David Pyatt per la EMI. Inoltre, ricordiamo Frank Bridge and Mozart wind Concerti, Neural Circuits, una registrazione dal vivo della tournee del 2001 con Joanna MacGregor, attualmente disponibile sull’etichetta Sound Circus, (che consiglio vivamente di ascoltare soprattutto per l'impareggiabile intepretazione del Cantus in Memory of Benjamin Britten di Arvo Paert). Inoltre, per l'etichetta Hyperion, la Britten Sinfonia ha inciso Lux Aeterna e Seven Last Words from the Cross, la seconda è una rilettura di James MacMillan della Passione, che ha ricevuto ottime recensioni dal Times. Nel 2016 a MacMillan è stato chiesto di scrivere una nuova composizione per coro e orchestra dall'ensemble The Sixteen di Harry Cristophers, che verrà presentata in una tournée mondiale a partire dal 2017.